App Museo Orientale: guarda, tocca, scopri!

App Museo Orientale: guarda, tocca, scopri! è dedicata ai bambini dai 5 ai 14 anni e alle loro famiglie. I bambini possono familiarizzare con il Museo d'Arte Orientale di Venezia attraverso il gioco, modalità irrinunciabile dell'apprendimento, e con gli strumenti attualmente per loro più attraenti: il cellulare e il tablet, che possono anche richiedere al Museo.

L'applicazione, in più lingue, prevede l'esplorazione del Museo insieme ad un personaggio guida, una simpatica scimmietta, entrando in cinque “stanze” e nel deposito del Museo, luogo della conservazione perfettamente organizzato. Si scoprono oggetti misteriosi e non, si gioca, ci si cimenta con il giapponese. Si guardano brevi filmati, si ascoltano fiabe e un'audioguida che accompagna i bambini nel tour del Museo.

L'applicazione è un prezioso strumento per il turismo scolastico e per la didattica, con un'attenzione particolare ai bambini con ridotte capacità visive, ciechi o sordi. Libricini tattili per giocare e imparare progettati e realizzati per persone con problemi della vista, a disposizione di visitatori e insegnanti, sono materiali utili per tutti gli allievi, dando così pieno significato alla parola integrazione.

Per il Museo d'Arte orientale di Venezia è un altro passo su questa via intrapresa attivando un servizio di percorsi tattili per non vedenti su prenotazione e realizzando un itinerario per sordi disponibile in Museo tramite QR-code.

Partner di progetto sono Lettura Agevolata Associazione Onlus, il Dipartimento di studi linguistici e culturali comparati, Università Ca' Foscari Venezia, il Dipartimento di Studi sull'Asia e l'Africa mediterranea, Università Ca' Foscari Venezia.

L'App è stata interamente finanziata dal Ministero dei Beni delle Attività culturali e del Turismo, Direzione Generale Musei (già Direzione Generale per la Valorizzazione) che ha selezionato il progetto proposto dal Polo museale del Veneto.

Credits applicazione

Progetto: Fiorella Spadavecchia

Coordinamento: Marta Boscolo Marchi

Testi: Fiorella Spadavecchia, Marta Boscolo Marchi

Illustrazioni: Maria Gianola

Progettazione grafica: Leonardo Gatto

Fotografie: Giorgio Schirato, Elisa Giacomello, Dino Zanella

Realizzazione tecnica dell’applicazione e sito web: PSegno di Francesco Pesenti e Leonardo Gatto

Realizzazione dei materiali visivo tattili: Erika Cunico

Traduzione in lingua dei segni italiana (LIS): Lisa Danese e Linda Cecchin, VEASYT srl

Traduzione in lingua francese: Florence Gandolfi

Traduzione inglese: Michael Haggerty

Voci: Sabina Tutone, Margot Black, Florence Gandolfi

Consulenza per lingua giapponese: Tullia Palma

Coordinamento tecnico: Guido Jaccarino

Archivio fotografico del Polo Museale del Veneto: Michela Sediari, Diana Ziliotto, Marina Amuro

Ufficio catalogo: Marta Boscolo Marchi, Anna Granzotto

Ufficio comunicazione: Alberta Facchi, Roberto Fontanari, Valter Esposito.

Assistenza informatica: Luigi Siega

Supporto per l’utilizzo dell’applicazione al Museo: il personale: Severina Bortolato, Sebastiano Bianca, Ado Braido, Franca Cardinale, Antonella Cioffi, Elisa Assunta de Concini, Luigino De Faveri, Elisa Giacomello, Flavio Mason, Lucio Novello, Michela Palmese, Elena Riu, Barbara Zanmarchi

Partner di progetto:

Dipartimento di studi linguistici e culturali comparati, Università degli Studi Ca’ Foscari di Venezia

Dipartimento di Studi sull’Asia e Africa mediterranea, Università degli Studi Ca’ Foscari di Venezia

Lettura Agevolata Associazione Onlus

Il video delle ombre di Giava è tratto dallo spettacolo Lakon Anoman Duta, in scena al teatro Goldoni nel 2012, con gli artisti del Saraswati Performing Arts Isi-Yogyakarta. Per gentile concessione della Fondazione Giorgio Cini, Venezia

Il video sul ricamo giapponese è di Stefania Iacomi

Si ringrazia per la collaborazione la Biblioteca Marciana di Venezia.

Si ringraziano: Giovanna Damiani, già Soprintendente della SSPSAE e per il Polo museale della città di Venezia e dei comuni della Gronda lagunare; Annalisa Perissa, già responsabile dei Servizi Educativi del Museo e del Territorio della SSPSAE e per il Polo museale della città di Venezia e dei comuni della Gronda lagunare; Sandra Martin; Carlo De Laurentis, Michela Mizzan.

Il progetto del Polo Museale del Veneto, App Museo Orientale. Guarda, tocca, scopri! è stato finanziato dalla Direzione Generale per la Valorizzazione, oggi Direzione Generale Musei, circolare 15/2013 “Promuovere forme innovative di partecipazione culturale”.

Museo d'Arte Orientale di Venezia

Ca' Pesaro, Santa Croce 2076 - Venezia
041 5241173 – pm-ven.orientale@beniculturali.it; www.polomuseale.venezia.beniculturali.it
Orari: dal 1 aprile al 31 ottobre: martedì-domenica 10-18; dal 1 novembre al 31 marzo: martedì-domenica 10-17
Chiuso il lunedì, 25 dicembre, 1 gennaio, 1 maggio